Nel caos ci siamo adagiati

Spread the love

Abbiamo tatuato la pelle per apparire più bulli. E gonfiato mongolfiere nelle labbra per sembrare più sensuali.
Abbiamo mitizzato il potere demitizzando chi, dal potere stesso, riceveva soltanto schiaffi e fango.
Abbiamo lasciato il futuro al caso e nel caos ci siamo adagiati.
Abbiamo navigato su mari superficiali dove, in superficie, l’acqua ci infognava ridendo. Ed abbiamo somatizzato egocentrismo nell’inconscio della solitudine.
Abbiamo ossigenato tastiere e commenti abbandonando nell’ipossiemia la vita reale, è così che ci siamo ammalati di tanatofobia consegnando chiavi di casa e cuore al buio.
Il tasso di mortalità dell’anima, questo dovrebbe preoccuparci.


Pubblicato

in

,

da